Browsing:

Categoria: Bun

Dal sutra del sesto patriarca Hui Neng

Il Bhikkhu Fa Hai […] durante il primo colloquio che ebbe con il Patriarca gli chiese il significato del noto detto: “Ciò che è la mente, è il Buddha”. Il Patriarca rispose: “Fare che non sorga nessun pensiero (che passa) Read more…


Mantenere il punto

Uno dei famosi quattro punti del maestro Tohei suona: “mantenere il punto”, con riferimento al tanden situato nello hara. Ebbene, il mantenimento di tale punto consiste non tanto nel pensarlo/immaginarlo, ciò che comporterebbe il fermarsi/ghiacciarsi della mente in quel punto Read more…


La purezza nello Shinto

純 Purezza è 純粋 junsui, ma in realtà basta anche solo 純 jun, che di per sé vuol dire “purezza, innocenza, semplicità, candore”. 純真 junshin e 純情 junjou indicano purezza nel senso di “innocenza, candore, ingenuità”. 純度 jundo, invece, si Read more…


Un ideale inaccessibile

La coscienza, come l’intelligenza, è diffusa tra gli uomini in modo molto ineguale. Tuttavia lo sforzo sincero e pertinace di un essere di media intelligenza può avere un’irradiazione più efficace di quello di una grande mente. Promettendo il Regno dei Read more…


Il soffio del vento sotto i pini

Mi capita di allontanarmi dal mondo pieno di polvere e vado in cerca di alberi di alloro. Nella valle regna il silenzio. Percorrendo un sentiero non vedo altro che un piccolo taglialegna. Man mano che avanzo il paesaggio cambia, ma Read more…


È l’ora delle cime e delle altezze

È l’ora delle cime e delle altezze, qui dove lo sguardo si fa ciclico e solare; dove, come larva di febbre, svanisce il ricordo delle piccole preoccupazioni, dei piccoli uomini, delle piccole lotte della vita delle “pianure”. Julius Evola, Meditazioni Read more…


Vi sedete e siete sulla cima della montagna più alta

Non c’è bisogno di ricercare il Satori; qui ed ora se praticate Zazen, realizzate meriti infiniti, cosmici. Questo é Jijuyū Zanmai*. ——————– * Jijuyu: JI significa sé, JU significa ricevere e YU significa usare. JIJUYU ZANMAI o JIJUYO ZANMAI è Read more…


Abbandono del controllo

da Adyashanti (Stephen Gray), La danza del vuoto  Cosa accadrebbe se tu abbandonassi ogni frammento e ogni desiderio di controllo, fino al più infinitesimo impulso a controllare qualsiasi cosa, ovunque, compreso tutto ciò che potrebbe accaderti in questo stesso istante? Immagina Read more…


“Ti allenavi e basta”

Allenarsi «E BASTA». Per la mente moderna è difficile, se non impossibile, comprendere quel «E BASTA». Per la mente moderna è irresistibile allenarsi PER ottenere il grado, e perciò andare fuori strada. «È la mente stessa la mente che confonde Read more…


Ci aggrappiamo

Ci aggrappiamo al nostro punto di vista come se tutto dipendesse da esso. Eppure le nostre opinioni non hanno permanenza. Come l’autunno e l’inverno, esse scompaiono gradualmente. Zuangzi, 369 – 186 a.C.