Il Bushido di Corneliu Zelea Codreanu

«Il Paese va in rovina per mancanza di uomini, non per mancanza di programmi. È questa la nostra convinzione. Dobbiamo quindi non elaborare nuovi programmi ma allevare uomini, uomini nuovi».

 

«Parla poco. Parla quando occorre. Di quanto occorre. La tua oratoria è oratoria dell’azione. Tu opera, lascia che siano gli altri a parlare».

 

«Cammina soltanto sulle strade che ti sono indicate dall’onore. Lotta e non essere mai vile. Lascia agli altri le vie dell’infamia. È meglio morire combattendo sulle vie dell’onore che vincere per mezzo dell’infamia».

 

Riteniamo non sia necessario insistere troppo sull’emergenza che sta attraversando il mondo contemporaneo e messa in evidenza dai tre brevi brani proposti: necessità di uomini nuovi nella mente e nel cuore; necessità di ridurre il vortice parolaio-mediatico che ustiona i popoli; necessità di riscoprire il senso dell’onore di fronte alle infamie di ogni specie perpetrate ai danni degli onesti e dei deboli, in questo mondo “progredito” nato dalle “rivoluzioni” per la “libertà”, ma responsabile di uno schiavismo quale mai s’è visto nel corso della storia che passa regolarmente sotto silenzio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *